Category Archives : FAQ RSS feed for this section

La carie dentale sui denti già trattati… A volte ritornano!!

E’ risaputo che la carie dentale è una delle malattie odontoiatriche più diffuse sia nell’adulto che nel bambino. La sua grande diffusione è determinata dal fatto che essa è causata da più fattori che contribuiscono a crearla: batteri specifici, predisposizione personale alla malattia, tipologia di alimentazione e l’igiene orale solo per citarne qualcuno. Il più […]

Fluorizzazione

La fluorizzazione è un trattamento odontoiatrico da tempo conosciuto e molto utilizzato nei bambini in quanto agisce sinergicamente nel ridurre la formazione della carie e rafforzare lo smalto degli elementi dentali sia da latte che definitivi.  Denti forti e sani sono infatti importantissimi per affrontare il duro periodo dello sviluppo, in quanto è una fase […]

LA GESTIONE DEL RICHIAMO DEL PAZIENTE

 Un servizio importante per tutelare la salute del paziente . Terminato il ciclo di cure, il paziente andrebbe inserito in un piano dei richiami. Questo passaggio è fondamentale e distingue il livello professionale al quale si opera oltre a fidelizzare il proprio paziente. Se il professionista a seguito di una visita ha emesso una diagnosi […]

ENDODONZIA O IMPLANTOLOGIA

Il caso clinico che andremo ad analizzare riguarda una giovane donna venuta all’osservazione con un elemento dentario ,il 36 , fortemente sintomatico per dolore e con presenza di fistola produttiva vestibolare. L ‘elemento era stato precedentemente devitalizzato ed incapsulato con corona in ceramica.  La terapia che le avevano proposto era un ritrattamento canalare attraverso la […]

Perdita dei denti in relazione al sesso e all’obesità

soggetti obesi hanno un aumentato rischio di malattie croniche multiple, tra cui la parodontite (Suvan et al., 2011). Quest’ultima è una malattia infiammatoria cronica delle gengive che porta alla perdita di attacco e distruzione ossea. La fase finale si traduce in perdita dei denti ed è associata con alcune malattie infiammatorie sistemiche. Nella parodontite i […]

Quali sono le cause della carie?

Nella bocca di ognuno di noi vivono centinaia di tipi di microrganismi diversi. Tra questi, tre in particolare sono i principali responsabili della carie: streptococchi mutans, lactobacilli acidofili, actinomiceti. Il rischio di carie aumenta considerevolmente quando il numero di questi microrganismi aumenta troppo nella saliva e nella placca batterica. La placca batterica è una pellicola sottil...

Quali sono le conseguenze della carie?

Elenchiamo la progressione delle conseguenze della carie.dolore spontaneo del dente, dolore diffuso alle zone circostanti, dolore alla masticazione, gonfiore ed ascesso, distruzione del dente e della sua radice, cattivi odori (alito pesante, alitosi), sensibilità al caldo e al freddo, sensibilità al dolce e all’acido. 

Cos’è la carie?

La carie dei denti è tra le malattie più diffuse nel mondo e causa danni consistenti alla salute dell’individuo e al suo benessere. E’ una malattia provocata dai microrganismi che vivono nella bocca. Essi provocano il perforamento dello smalto dei denti producendo cavità sempre più ampie fino alla completa demolizione del dente stesso.

Qual’è la causa dei denti sensibili?

La parte del dente visibile è ricoperta da uno strato di smalto che protegge lo strato di dentina sottostante. Se la dentina è esposta, un dente può diventare sensibile. Questo di solito capita dove il dente e la gengiva sono in contatto e lo strato di smalto è più sottile, questa zona si chiama colletto […]

Top