DSC07978

BUONE NOTIZIE PER I PAZIENTI ODONTOIATRICI, NON SI DEVE RINUNCIARE AI PIACERI CULINARI  DOPO UNA CURA DEI DENTI.

L’atto di mangiare comincia nel momento in cui  il cibo , superato il controllo degli occhi e del naso, oltrepassa la barriera tattile delle labbra. Riconosciuto come commestibile, finisce prima tra la lingua e il palato e in seguito tra i denti. Generalmente ci accorgiamo quanto questo processo sia per noi gradito soltanto quando qualcosa non funziona come al solito nella nostra bocca ; quando  per esempio la lingua per evitare dolori sgradevoli, deve abilmente cercare di tenere lontano dai denti e dalle gengive i cibi caldi o freddi, quelli dolci o acidi. Mangiare con piacere  presuppone che gli organi della masticazione e quelli gustativi siano perfettamente funzionanti.

RICETTE SUGGERIMENTI E CONSIGLI PER GODERSI IL CIBO DURANTE LA TERAPIA ODONTOIATRICA.

Per la guarigione delle ferite nel cavo orale esistono alcune regole fondamentali che ogni paziente dovrebbe assolutamente seguire, per non rischiare di ritardare il processo di guarigione.

ZUPPA IMPERIALE CON BRODO DI FUNGHI:

2 uova;  60g. di semolino; 40 g di parmigiano grattugiato; 40 g. di burro fuso; sale q.b. ; 400 g. di funghi porcini; 1 spicchio d’aglio;  1 spicchio di cipolla ; olio.

Sbattere le uova con burro, parmigiano,  semolino e sale . cuocere in forno per 30 min. a 160 gradi. A cottura ultimata lasciare raffreddare e poi tagliare a cubetti. Nel frattempo soffriggere la cipolla con l’olio, aggiungere i funghi, una volta cotti passarli con il passaverdure, aggiungere brodo di pollo e fare bollire, dopo aggiungere la zuppa e riportare a bollore, servire ben caldo.